Come si conserva il Tartufo

Conservazione del tartufo

Per meglio gustarne l’aroma, il tartufo dovrebbe essere consumato il piu’ presto possibile.

Esistono, però, alcuni accorgimenti che consentono di mantenerne il profumo e la consistenza anche a distanza di giorni:

Avvolgere ogni tartufo, senza asportarne la terra, in tovaglioli di panno o carta;

Sostituire i tovaglioli ogni giorno;

Conservarlo in frigo permettendogli di “respirare”, ma è importante sapere che il suo profumo, rilasciato naturalmente in fase di maturazione, anzichè disperdersi nell’ambiente sarà assorbito da latticini, uova e carni riposti nelle sue vicinanze.

Quando il tartufo accenna a diventare “gommoso” al tatto, si consiglia di consumarlo immediatamente, in quanto ha raggiunto il massimo grado di maturazione.