Ingredienti

PER I RAVIOLI

  • 60 g Burro al tartufo bianco bio Tartuflanghe
  • un pizzico di Sale
  • 125 ml Acqua
  • 50 g Amido di riso
  • 250 g Farina 00

PER IL RIPIENO

  • q.b. Sale
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • 5 g Tartufo bianco disidratato noh2O® Tartuflanghe
  • 300 g Patate a pasta gialla di Avezzano

PER LA CREMA DI PORCINI

  • 40 g Cipolla bianca
  • q.b. Sale
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Brodo vegetale
  • 300 g Porcini freschi

PER COMPLETARE

  • Foglioline di valeriana
  • Lamelle di porcino fresco
  • Perlage® di tartufo nero Tartuflanghe
  • Scaglie di tartufo bianco disidratato noh2O® Tartuflanghe
  • Patate, chips
  • Emulsione di prezzemolo fresco frullato con olio extravergine d’oliva

 

Procedimento

Setacciare la farina con l’amido, impastare con l’acqua e un pizzico di sale, formare una palla, avvolgerla in pellicola per alimenti, far riposare in frigorifero un’ora.
Preparare il ripieno facendo cuocere le patate al vapore con la buccia. Spellarle, schiacciarle nello schiacciapatate, condire con olio extravergine, un pizzico di sale e il tartufo bianco tritato.
Tirare la pasta, farcire con il ripieno e ritagliare dei ravioli larghi 3-4 cm e lunghi 17-18 cm.

Pulire i porcini, affettarli. Rosolare la cipolla in una padella con l’olio, aggiungere i porcini, completare la cottura e infine frullarli con un po’ di brodo vegetale. Regolare di sale.

Cuocere i ravioli in acqua salata. Scolarli, insaporirli e lucidarli in padella con il burro al tartufo bianco bio. Posizionare in ogni singolo piatto da portata tondo o rettangolare, due o tre ravioli uno accanto all’altro, leggermente sfalsati, in senso diagonale. Coprire i ravioli con piccole scaglie di tartufo bianco disidratato noh2O® Tartuflanghe, qualche perla di Perlage® di tartufo nero Tartuflanghe, chips di patate fritte al momento, bastoncini di porcino fresco crudo e completare con la crema di porcini e l’emulsione al prezzemolo e foglioline di valeriana.
 
Fonte: Italia Squisita